Archeologia delle fonti (IV) – Pupille in forme d’ali

sorgente

Aspiro a un colore lontano –
come di linfa che limpida sgocciola
e alla gola porge il dono di una morte
iridata.

 

[Francesco Marotta, Archeologia delle fonti (2006 – 2007), inedito]

         IV. Pupille in forme d’ali

*

Nella mano che raccoglie schegge di voci
si aprono talvolta pupille in forme d’ali.

Danzano nell’aria come fuochi sommersi
di mille rotte.

Continua a leggere

Archeologia delle fonti (III) – Di uno stesso legame

sorgente

L’antica ebbrezza di tracciare segni
per incantare gli occhi.
E tenere la vita stretta a un foglio.

 

[Francesco Marotta, Archeologia delle fonti (2006 – 2007), inedito]

         III. Di uno stesso legame

*

Di uno stesso legame.

La parola seme

e il grido denso del vento.

La lacrima che matura appesa al ciglio

e la memoria che resiste
nella macula di oblio

che aggiunge sonno a sonno.

Continua a leggere

Archeologia delle fonti (II) – All’occhio cieco di una lampada

fonte

Nessuna parola dirà gli accenti taciuti
che la voce offre in pasto al giorno.
Perché il giorno è luce.
Sottrazione alla terra
degli infiniti volti che danno movimento all’ombra.

 

[Francesco Marotta, Archeologia delle fonti (2006 – 2007), inedito]

         II. All’occhio cieco di una lampada

*

A forza di guardarla
come fosse terra immobile in attesa dell’alba

ho visto la mia mano farsi vortice.

Continua a leggere

Archeologia delle fonti (I) – Sotto un cielo in frantumi

fonte

Esistere in uno con la propria durata – come il fiume.
Acqua necessaria
che si offre alla sete di ogni cammino.

 

[Francesco Marotta, Archeologia delle fonti (2006 – 2007), inedito]

         I. Sotto un cielo in frantumi

*

Sotto un cielo in frantumi si eclissa anche il giorno.

Si distende fino alla mia voce.

Rimane in luce – il tempo di un respiro
ciò che viene al mondo

inavvertito

per insegnare alfabeti di fonte alle sabbie.

 

Continua a leggere