Per soglie d’increato – Appunti di Giorgio Morale

E’ un universo di cui il Poeta può dire soltanto, ma
senza ricostruire una trama, frammenti: “epifanie di lumi”,
percezioni, emozioni, in esse rinvenendo riflessi,
allusioni e memorie di cui non conserva traccia,
non tiene il filo di Arianna.

Continua a leggere

Annunci

Per soglie d’increato – Recensione di Cristina Babino

C’è invece un eterno ritorno, un divenire necessario e salvifico,
un’acqua che riflette e trascorre, e nel trascorrere muta,
e si ferma infine sotto nuova, più concreta forma.

Continua a leggere